Fitch Ratings

Mosca. 10 marzo 2017

Fitch Ratings ha aumentato i rating dell'oblast' di Lipeck della Federazione Russa: ha aumentato i rating di default a lungo termine dell'emittente in valuta estera e locale da BB a BB+ e ha confermato i rating di default a breve termine in valuta estera a B. Il rating nazionale a breve termine per la regione è aumentato da AA- (rus) a AA(rus) ed è stato revocato. La previsione per i rating a lungo termine è "Stabile".

I rating a lungo termine in valuta locale per il debito senior della regione sono saliti da BB a BB+. Il rating nazionale a lungo termine per il debito senior è aumentato da AA- (rus) a AA(rus) ed è stato revocato.

L'aumento dei rating riflette degli indicatori operativi più forti di quanto ci si aspettasse e ciò ha portato a un deficit basso prima del movimento del debito e a una corrispondente riduzione di quest'ultimo.

I rating nazionali sono stati revocati in quanto Fitch ha revocato i rating su scala nazionale in Russia in considerazione dei cambiamenti nella regolamentazione per le agenzie di rating creditizie nel Paese.

Link alla relazione di Fitch Ratings "Oblast' di Lipeck - relazione sull'attività dei rating" (Lipetsk Region - Rating Action Report): https://www.fitchratings.com/site/pr/1020452 (traduzione dall'inglese)

FATTORI CHIAVE DEI RATING

I rating BB+ riflettono buoni indicatori del budget della regione con un margine operativo vicino al 15% e una buona liquidità. Anche i rating fanno riferimento alla concentrazione dell'economia dell'oblast' sulla siderurgia, che rende la regione dipendente dalla variazione sul mercato dell'acciaio e crea le condizioni per la volatilità delle entrate fiscali.

L'oblast' di Lipeck ha continuato a dimostrare buoni risultati operativi su una solida base, nonostante il calo del margine operativo nel 2016. Il margine operativo è diminuito fino al 13,1% dal livello di punta del 14,7% nel 2015 a causa dell'influenza negativa del rafforzamento del rublo sul reddito del maggiore soggetto d'imposta della regione, orientato all'export della produzione dell'impianto metallurgico di Novolipeck (BBB-/ previsione "Stabile"). Fattore positivo è diventato il sostanziale aumento degli utili provenienti dal settore finanziario. Altre fonti di crescita sono state le accise, i proventi dalle quali sono aumentati del 38% in considerazione dell'aumento dell'aliquota sulle tariffe dei prodotti derivati dal petrolio, nel momento in cui le imposte sui redditi delle persone fisiche sono aumentate del 5,5% contestualmente alla crescita degli stipendi in tutti i settori. Il deficit prima del movimento del debito era dello 0,9%, dunque non altissimo.

Secondo le previsioni dell'agenzia, l'oblast' stabilirà un margine operativo del 13-15% sul medio termine. Un fattore favorevole per l'economia industriale della regione, soprattutto nel settore dell'acciaio, sarà la ripresa della crescita economica in Russia. L'agenzia si aspetta che la crescita del PIL russo si riprenda e ammonti all'1,3% nel 2017, e la regione avrà un deficit dell'1-2% sul medio termine, cosa che creerà le condizioni per un debito totalmente stabile.

La volatilità delle finanze regionali si appiana in parte grazie alla cauta politica amministrativa che raccoglie tutte le entrate non pianificate e mantiene le spese sotto controllo. Di conseguenza la disponibilità ammontava a 4,4 mld di rubli alla fine del 2016, ovvero a circa il 10% dei redditi operativi della regione in un intero anno.

Il rischio diretto ha proseguito un ulteriore abbassamento fino al 37,5% dei redditi correnti nel 2016 dal 43,2% del 2015, nel momento in cui l'indicatore di disponibilità del debito nel bilancio corrente è migliorato positivamente a 3,6 anni in confronto a 3,9 anni. Il Governo dell'oblast' ha utilizzato i mezzi economici messi da parte per un ammortamento dei crediti più dispendiosi e per il finanziamento del deficit, cosa che ha portato all'economia delle spese percentuali. In accordo con lo scenario di base di Fitch, il rischio diretto della regione si stabilizza a un livello inferiore al 40% sul medio termine.

Così come la maggioranza delle regioni russe, l'oblast' di Lipeck è soggetta a un rischio di rifinanziamento nel biennio 2017-2019, quando si realizza il termine del 91% del rischio diretto (15,9 mld di rubli alla fine del 2016). Nonostante la struttura concentrata del debito sui termini di ammortamento, i rischi di rifinanziamento per la regione risultano gestibili in considerazione del livello discreto del debito, della buona liquidità e dell'accesso ai crediti del budget federali. Nel 2017 i requisiti di rifinanziamento sono stati limitati a 4,5 mld di rubli (il 26% di tutto il debito sostanziale), coperti interamente dai mezzi economici messi da parte.

L'oblast' di Lipeck dispone di un'economia industriale abbastanza ben sviluppata, soprattutto per quanto riguarda la siderurgia, che mantiene gli indicatori del benessere al di sopra del valore mediano del Paese. Nel 2016 il prodotto regionale lordo è cresciuto del 2,2%, un risultato migliore degli indicatori dell'economia russa in totale (calo dello 0,4%). Nella quota della siderurgia è confluito il 58% della produzione industriale e circa il 37% di tutte le entrate delle imposte regionali del 2016; ciò ha reso l'economia dell'oblast' vulnerabile dalle variazioni del mercato dell'acciaio interne e internazionali.

Ambiente istituzionale debole

Secondo l'agenzia, la capacità creditizia della regione è sostenuta da un ambiente istituzionale debole per le autorità locali e regionali russe. Tale ambiente ha una storia di sviluppo stabile più debole rispetto a quella di molti elementi internazionali confrontabili. La frequente ridistribuzione delle deleghe redditizie e di consumo fra i budget di diversi livelli incide sulla prevedibilità della politica del budget delle autorità locali e regionali russe.

FATTORI CHE POTRANNO INFLUIRE SUI RATING FUTURI

Il margine organizzativo solitamente superiore al 15% insieme con buoni indicatori di debito nella relazione fra il rischio diretto e il bilancio corrente (2016: 3,6 anni) al livello del medio termine di ammortamento del debito (2016: 2,5 anni) possono portare a un aumento dei rating.

La crescita del rischio diretto insieme a un peggioramento del margine organizzativo, che portano a una disponibilità del debito nel bilancio corrente maggiore di 10 anni su base continuativa, possono condurre a una diminuzione dei rating.

Contatti:

Primo analista Aleksej Kobyljanskij - analista, telefono: +7 495 956 99 80.
Fitch Ratings CSI Ltd, 26, ul. Valovaja Mosca 115054

Secondo analista Vladimir Red'kin - direttore superiore, telefono: +7 495 956 24 05.

Presidente del comitato Gido Bach - direttore superiore, telefono: +49 69 768076 111.

Contatti per la stampa a Mosca: Julija Bel'skaja fon Tell', Mosca, tel.: + 7 495 956 9908/9901, julia.belskayavontell@fitchratings.com

Fitch ha intrapreso una serie di adattamenti alla rendicontazione ufficiale al fine di rendere le autorità locali e regionali confrontabili su un piano internazionale per la conduzione dell'analisi.

— I trasferimenti di carattere capitale ricevuti sono stati riclassificati da redditi operativi a redditi capitali.

— I trasferimenti di carattere capitale effettuati sono stati riclassificati da spese operative a spese capitali.

— Le merci e i servizi di carattere capitale sono stati riclassificati da spese operative a spese capitali.

Per maggiori informazioni consultare i siti www.fitchratings.com e www.fitchratings.ru.

Metodologie applicate: "Criteri di stesura dei rating per le autorità locali e regionali - al di fuori degli USA"/"International Local and Regional Governments Rating Criteria — Outside the United States" (18 aprile 2016): https://www.fitchratings.com/site/re/878660, "Rating su scala nazionale"/"National Scale Ratings Criteria" (30 ottobre 2013): https://www.fitchratings.com/site/re/720082.